Las situaciones de urgencia

Questi sistemi di allarme sono utilizzati anche da amministrazioni come le scuole, che sono state attrezzate dopo gli attacchi di Nizza del 2016.

Questi recenti attentati e l’attuale contesto di minaccia terroristica hanno portato a un rafforzamento delle misure di sicurezza nelle scuole.

Le scuole devono mettere in atto un piano speciale di sicurezza per affrontare i principali rischi o aggiornarlo per rendere operative tutte le misure atte a garantire la sicurezza degli alunni e del personale.

La legge prevede la creazione di un sistema di allarme specifico nelle scuole.

GEOLOCALIZZAZIONE DI PERSONE IN PERICOLO

Grazie al segnalatore di posizione GPS integrato, questi pulsanti di allarme consentono di localizzare in modo rapido ed efficiente la posizione telefonica delle persone in esterno.

Infatti, durante un allarme SOS, i soccorsi devono essere in grado di identificare rapidamente la posizione della vittima per poter intervenire.

Il funzionamento dei pulsanti sos

Con una semplice pressione del pulsante sos, il dispositivo entra in comunicazione con numeri preregistrati in modo che la vittima possa dialogare e avvertire i soccorsi.

Grazie alla tecnologia GSM 2G/3G, la comunicazione è veloce e bilaterale con un micro e un altoparlante opportunamente posizionato sul dispositivo.

In caso di aggressione o in una situazione di estrema urgenza, la persona deve poter dare l’allarme in modo discreto.

Per questa ragione, i dispositivi sono dotati di una modalità di ascolto discreto unilaterale: il dispositivo annulla la modalità altoparlante in modo che i soccorsi possano capire cosa sta accadendo senza che l’aggressore se ne accorga.

Fermer le menu